-->

30 gennaio 2014

Tutorial gilet di lana, e la neve non fa più paura!



Con questo post partecipo al linky party su C’è Crisi! 

Visto il clima in cui sono stata catapultata (nevica fiocchi grandi quanto palline da ping pong), credo che il tutorial che vi presento oggi cada proprio a pennello.
Oggi vi mostro come ho realizzato il mio gilet caldo di lana.

Occorrente:
- tessuto di lana grossa, leggermente "pelosetto"
- ago, filo, spilli, forbici
- bottone grande


-Prendendo come modello una vostra maglia piuttosto ampia, piegata a metà, tagliate le due pacche frontali del gilet, avendo l'accortezza di tenerle circa 5 cm più larghe rispetto alla maglia (le due parti dovranno sormontarsi una volta indossato il gilet).
Se, come me, volete lasciare la "sfrangiatura" naturale del tessuto sull'apertura davanti, dovrete tagliare il tessuto alle due estremità, di modo da avere la sfrangiatura su entrambe i lembi del gilet.
- Sempre con la maglia come modello, tagliate anche il retro del gilet.
- Puntate con gli spilli il retro alle due parti del davanti (dritto contro dritto) e cucite.

- A questo punto il gilet è già indossabile. Ma se volete ottenere un colletto alla coreana, dovrete ripiegare il perimetro del collo, puntarlo con gli spilli e cucirlo.
- Infine posizionate il bottone all'altezza che preferite e cucitelo.
Voilà, il lavoro è terminato.
Questo tipo di capo vi dà la possibilità di ottenere tanti modelli diversi cambiando pochi semplici dettagli: la stroncatura del gilet, l'altezza dei bottoni, l'inserimento di spille e cerniere. Insomma, con due semplici cuciture avrete la possibilità di sbizzarrirvi!
Buon divertimento!